logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

da lunedì

14

settembre

Roma

Il calendario eventi 2020/2021

Ecco il calendario degli eventi che si svolgeranno presso la sede di Porthos tra settembre 202o e aprile 2021

leggi tutto

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Eventi e seminari a Roma, ottobre 2014 - marzo 2015

Tutti i corsi si svolgono dalle 20:15 alle 23:30.
I campioni sono serviti alla cieca.
Serate e seminari sono accompagnati da assaggi di cibo, per gratificare la vocazione gastronomica dei vini.

Luogo: Sede di Porthos - via Laura Mantegazza 60, 00152 Roma
Per informazioni e prenotazioni: Miriana Baraboglia - 328/0322480 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure la sede di Porthos - 06/53273407 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Coloro che parteciperanno ad almeno quattro iniziative potranno partecipare gratuitamente a un evento del calendario 2015

Leggi tutto

Gli Ignoranti: Porthos e The Box

Presso la Biblioteca delle Nuvole di Perugia, con Sandro Sangiorgi e Sergio Rossi

Con The Box edizioni si è deciso di replicare il percorso di apprendistato narrato da Étienne Davodeau ne Les Ignorants, adeguandolo alle rispettive competenze: noi di Porthos stiamo imparando tutto il possibile sulla narrazione per immagini – Sergio è un insegnante eccezionale – i ragazzi di The Box hanno cominciato a tenere tra le dita il calice e stanno scoprendo il senso della degustazione. Racconteremo questo “diario del fare” così le persone interessate potranno avvicinarsi a un’opera originale ed educativa, capire se è possibile coltivare una propria individualità creativa nel mercato globale, senza demonizzarlo ma neppure uniformandosi a un gusto minimo comune.
Da dove iniziare per appassionarsi al fumetto? Hugo Pratt, Moebius (Jean Giraud), Emmanuel Guibert.
Una prima, breve storia e le dinamiche di un lavoro creativo.

 

Manteniamoci giovani - vita e vino di Emidio Pepe: l'introduzione

Nel titolo c’è il libro. È una vecchia regola editoriale, via via disattesa dalle esigenze del marketing che ha finito col trasformare l’intestazione e la copertina in una leva commerciale, privilegiando gli effetti speciali piuttosto che la coerenza. L’intento è che il titolo racchiuda l’anima di questo libro, lo slancio, il senso morale e, se possibile, anche il prezioso sottotesto. 
[...] Non riusciremmo a immaginare Emidio alle prese col Barolo o col Brunello, che mostrano presto l’inclinazione a un’aristocratica maturità – pensiamo, per esempio, nel colore. Lui ha bisogno di “vedere” il sangue del Montepulciano, non importa che il vino sia in bottiglia da quarant’anni: se è a posto, il nostro pretende una complessità dalla fragranza giovanile.

Leggi tutto

Ein Prosit 2012 - La qualità dell'approccio

Aspettare e cercare
Le aspettative
Apologia della lentezza


Sandro
L’obiettivo del percorso di educazione, che si snoda attraverso le degustazioni, è proprio incoraggiare le persone a partecipare a più di un incontro. Mi accorgo che più ci si allontana dalle specificità di bottiglia, nome e cantina, maggiore è la possibilità di scoprire, di sentire. Con “sentire” intendo qualcosa di molto più articolato, profondo, intenso, del semplice utilizzo dei sensi in maniera programmata: guardare il colore, annusare il vino in fase diretta, metterlo in bocca, valutarne lo sviluppo del sapore e le sensazioni finali. Questi quattro passaggi sono molto intensi e utili, ma se non sono aiutati, collegati con la scoperta delle proprie sensazioni, che ne è l’elemento principale, si rischia di perdere la parte più interessante del vino, il mistero che il liquido odoroso contiene.

Leggi tutto

  • 1
  • 2

Libri

La Rivista