logo porthos

Indipendenti da sempre,
ci occupiamo di vino, cibo e cultura

da martedì

3

ottobre

Roma

L'approccio al vino alla scoperta della bellezza

3, 10, 17, 24 novembre e 1° dicembre
Questa serie di lezioni è dedicata a chi vuole imparare ad accogliere la bellezza, come un esploratore disposto a scoprire la varietà delle emozioni. 
Nessun timore di sentirsi ignoranti, saremo noi a guidarvi.

leggi tutto

lunedì

28

settembre

Roma

L'eredità di Angel - I Mlečnik e la Valle della Vipava

La Vipava è il fiume che collega la pianura friulana alla Slovenia centrale. Valter Mlečnik, nipote del fondatore Angel, prende in mano l’azienda alla metà degli anni ottanta e ben presto la converte all’agricoltura naturale.

leggi tutto

lunedì

14

settembre

Roma

Il vigneto: comunità e contaminazioni - I vini da vigne miste

Un tempo il contadino piantava vitigni diversi nella stessa vigna, forse per comprendere quali si sarebbero adattati meglio al clima e alla terra del luogo. Col passare degli anni il vignaiolo ha scoperto un’interazione energetica ben al di là del visibile, da cogliere tutta nel vino.

leggi tutto

da lunedì

14

settembre

Roma

Il calendario eventi 2020/2021

Ecco il calendario degli eventi che si svolgeranno presso la sede di Porthos tra settembre 202o e aprile 2021

leggi tutto

Il tuo carrello è vuoto

ico fbico twico isico gplusico ytico yt

Psicologia della caccia

Camillo Valentini, avvocato innamorato della natura e delle buone letture, inquadra con audacia la figura del cacciatore, non ne fa un’agiografia e sa prenderne le distanze quando intuisce la deriva parossistica che si è ulteriormente accentuata negli ultimi trent’anni. L’eloquio forbito non deve intimidire, l’autore arriva al nocciolo delle questioni facendo affiorare sotto una verve instancabile la sua precisione chirurgica. I racconti denotano il rispetto che nutre per la natura, allo stesso tempo lasciano trapelare il vissuto di una persona inserita in un contesto reale, non quello di un sognatore di città, nostalgico di un ambiente che non esiste più, ma di un uomo consapevole del compito di custode di un organismo vivente, sia esso un bosco, un vigneto o un oliveto. Impossibile non pensare alla retorica de “un colpo solo”, della quale è testimone il protagonista de Il cacciatore di Michael Cimino, quando Valentini nell’ultimo capitolo scrive: «La caccia adunque non è passione di uccidere. È amore fedele verso la natura ad un grado evolutivo non perfetto come sono tutte le cose di questa terra.
«Eppure in questi tempi sempre più nemici alla natura, di quella plasmata secondo la legge d’Iddio, la caccia è ancora un grande richiamo per l’uomo alle immanenti verità del Creato. È una voce possente che reclama amore e fedeltà verso le forme primigenie della materia e dello spirito e ci dà la misura di quanto lontano da esse sia pervenuto l’uomo ai giorni nostri».

Una lezione di ecologia ante litteram.

Il prezzo è 10 euro, per gli abbonati sono comprese le spese di spedizione.
per informazioni, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Libri

La Rivista